Info
Orchestra Theresia
Orchestra Theresia
Orchestra Theresia

F. J. Haydn   Le ultime sette parole di Cristo sulla Croce
Haydn ha sempre considerato Le ultime sette parole come uno dei suoi lavori migliori. Fu il canonico di Cadice a richiedergli di compor- re una musica da eseguirsi durante le cerimonie del Venerdì Santo.
L’orchestra Theresia è un progetto culturale ed artistico unico a li- vello europeo. Fondata nel 2012 su impulso di un gruppo di mecena- ti, l’orchestra riunisce al suo interno musicisti sotto i 28 anni di età provenienti dalle principali istituzioni accademiche di musica di tutta Europa, fornendo loro l’opportunità di esibirsi in contesti prestigio- si e di approfondire le loro conoscenze nell’ambito professionale ed artistico.
Theresia è oggi un progetto interno della Fondazione iCons di Lodi, che sostiene il programma di alto perfezionamento artistico attraver- so l’erogazione di borse di studio biennali ai giovani musicisti dell’or- chestra e si occupa della sua struttura artistica e organizzativa.
L’attività principale di Theresia è l’approfondimento dello studio della prassi filologica e l’esecuzione di musiche di autori del periodo classico (1770-1820) attraverso l’utilizzo di strumenti storici. Duran- te i sei periodi di residenza annuali i giovani membri dell’orchestra sono incoraggiati a sviluppare e a condividere la loro visione artistica sotto la guida di musicisti di fama internazionale come Claudio Astro- nio, Chiara Banchini, Alfredo Bernardini, Giovanni Antonini, Alea En- semble.
Lo scorso agosto Theresia è stata impegnata con l’integrale delle Ou- vertures di Joseph Martin Kraus, registrate per la prima volta intera- mente su strumenti originali.

“Oltre al promettente talento delle prime parti, la serietà dell’approc- cio, la ricerca coerente e caparbia nell’articolazione delle arcate, nel- la modulazione di tempi, dinamiche, equilibri. Si coglie, insomma, la felice impostazione di un percorso, fra concerti masterclass e corsi, sapientemente strutturato per coniugare esperienza, tecnica, com- petenze filologiche e sensibilità artistica”. (R. Pedrotti, L'Ape Musicale, 17.5.2017)
“Compatta e corretta, l’orchestra ha rivelato una particolare attenzio- ne al bel suono e alla resa degli eleganti chiaroscuri settecenteschi” (M. Lacchè, Amadeus, 30.10.2014)

Ingrandisci
  • ASS.TEATRALE PISTOIESE
  • Orchestra Theresia
  • Carrello Personale

    Modifica